Menu

Clown

Canarina clown, di Sarah Amitrano

Canarina Clown – Sarah Amitrano

Molte volte, lungo il cammino della vita, mi sono sentita dire: << TU SEI UN CLOWN! << IO!!!?… UN CLOWN???>> rispondevo sbalordita, offesa e recalcitrante. Cosa poteva avere mai a che fare un buffo “attrezzo” circense, imparruccato, impacciato e  coloratissimo con me, aspirante attrice di prosa?

Il mio riferimento era MARILIN MONROE non SBIRULINO!!!

Eppure, molte volte quello stesso spirito CLOWN, che io tanto aborrivo, che io tanto rifiutavo, si affacciava nel mio Essere con straordinario vigore:

nello stravolgere con una risata situazioni all’apparenza disperate, nel dissacrare l’autorità imposta a vantaggio della dignità dell’anima, nel guarire l’anima della gente col “potere magico” del sorriso.

Alla fine ha vinto lui, mi sono arresa, perdendo di me qualche vanità, ma guadagnando infinite verità. La prima e più importante di queste è che  NON SI FA IL CLOWN, SI E’ UN CLOWN. 

Ed essere un clown è molto di piu’ di un naso rosso o di: “che me lo fai un palloncino?”

E’ un viaggio alla scoperta di se stessi .

Il Naso Rosso è la maschera più piccola del mondo, ci costringe a metterci a nudo, a mostrare L’uomo nella sua fragilità personale che si fa teatrale. Il Clown deve scoprire e amare il suo lato ridicolo e le proprie debolezze, e per fare questo deve assolutamente essere sincero soprattutto  con se stesso,

Ed io oggi sono un Clown e ne sono fiera! 

Il clown mi ha reso migliore, il clown mi ha reso degna di questo meraviglioso dono che è la vita.

Grazie a tutta la mia famiglia CLOWN  e ai miei Maestri: Jango Edwards, Peter Ercolano, Jef Johnson, Leo Bassi per gli insegnamenti preziosi e per l’Amore con cui me li hanno donati.

css.php